La citta' di Torino

Torino, capoluogo della Provincia e della Regione Piemonte, con i suoi 910.461 abitanti è il quarto comune italiano dopo Roma, Milano e Napoli. 
Prima capitale d'Italia, dal 1861 al 1865, è uno dei maggiori centri universitari, culturali, e scientifici del Paese e negli ultimi anni ha dimostrato una straordinaria vocazione turistica che sta trasformando la città in meta di un turismo attento ed esigente. 
La città, romana e barocca, ospita uno dei più grandi patrimoni artistici di tutta Italia ed è stata, ai primi del '900, la culla del Futurismo.


È stata sede, nel 2006, della ventesima edizione dei Giochi Olimpici invernali. 
Tra i monumenti di Torino più noti anche all'estero sono da citare l'ottocentesca Mole Antonelliana, simbolo della città al cui interno è ospitato il Museo Nazionale del Cinema, il principale in Europa. Quindi il Palazzo Reale, la rinascimentale Cattedrale di San Giovanni Battista in cui è custodita la Sacra Sindone e il celebre Museo Egizio, secondo solo a quello del Cairo.


Presso la Galleria Sabauda è custodita una significativa raccolta di dipinti, e non può mancare una visita al Palazzo Carignano, progettato da Guarini e sede del primo Parlamento italiano. 
Infine l'imponente Palazzo Madama, centro metaforico e geografico della città: le sue porzioni più antiche risalgono addirittura all'epoca romana; fu quindi trasformato in castello nel medioevo e all'inizio del Settecento venne dotato di una nuova splendida facciata ad opera di Filippo Juvarra.


Numerosi gli edifici in stile Liberty, che fanno di Torino, insieme a Milano, la capitale italiana di questo stile, e indimenticabili le lunghe passeggiate sotto gli antichi portici, sotto i quali si affacciano i negozi più esclusivi della città.


Caratteristica che rende unica la città di Torino, i portici si sviluppano per oltre 18 km dei quali circa 12 sono interconnessi. I primi portici risalgono già al Medioevo ma è partire dal XVII secolo che si cominciano a costruire i portici monumentali tuttora presenti. Troviamo portici intorno a piazza Castello e piazza San Carlo. Sono di Filippo Juvarra quelli progettati per Porta Palazzo e di Benedetto Alfieri quelli di piazza Palazzo di Città. Nel corso del XIX secolo si sono aggiunti quelli dell'attuale piazza Vittorio Veneto, piazza Carlo Felice e piazza Statuto.


Il portico che unisce piazza Castello con piazza Vittorio Veneto attraverso via Po sul lato sinistro, prosegue anche nell'attraversamento delle vie per permettere al re di giungere fino al Po senza bagnarsi anche in caso di pioggia.